Si è verificato un errore nel gadget

martedì 16 luglio 2013

ancora ROSSO, grazie a Laura Chiari per le foto

nuove foto del Rosso...

il bancone rosso con Lella e le due mascottes Anja e Simona tra i libri di Alicia Baladan

parte della mostra a cura di Gianni Cristofori

laboratorio di pasticceria a cura di Anna Cavallini (i più piccoli non sono inquadrati (il numerto di bambini era impressionante!) Brava Anna!

la cosa più bella di Rosso Belvedere bambino (secondo Ale!): i leggii giganti fatti da Johnny Giacobazzi. Grazie Johnny!

leggio giante n, 2 con Virginia e mamma Erica, due colonne del Rosso 2013, grazie!

parte della mostra, gli anni '40 del Novecento

la nostra piccola e stramba wunderkammer, a cura di Claudia e Alessandra Carpani e Lule Juka, Grazie alle "bimbe"!

interno della piccola wunderkammer montanara

angolo morbido con le foto virate al rosso delle "mummie" parlanti. Grazie ad Alessandra Biagi e a Tommaso Riccioni

altro angolo lettura con cestone di libri "vecchi" e, sulla parete, alcune latte Disney

the slow train coming! il trenino dei sogni di bambino

ancora il trenino

la parte finale della mostra, gli anni '50 e '60 del Novecento

Giuliana Ori dà il via ufficiale al Rosso, il Sindaco Alessandro Agostini, con cravatta rossa, ascolta e si prepara al saluto. Paolo Piacenti, funzionario della BCC sponsor del Rosso, aspetta anche lui il suo turno

Gianni Cristofori, curatore della mostra, racconta la sua passione per la lettura, il fumetto, il collezionismo: un'emozione!

Nicoletta Valdiserri, pediatra simpaticissima, ci racconta l'importanza della lettura ad alta voce fin dai primi "giorni" dei bambini, brava Nicoletta!

Emma Marcacci, Presidente della Pro Loco di Lizzano, saluta il pubblico

Giulia Mirandola e Alicia Baladan ci parlano del loro progetto "La mia valle", e noi soffriamo un po' di invidia!

i libri di Alicia sul bancone e il poster dei ragazzi del Porretta Cinema che ci hanno offerto la proiezione di "La città incantata" di Miyazaki; di fianco, la splendida carta da pacchi (di libri) della Libreria "Il Castello di Carta" di Vignola, presente al Rosso 2013. Grazie a Milena Minelli e Sara Tarabusi, E Grazie a Raffaella Vai (libraia ritrovata) e Virginia Marcacci Serantoni per il prezioso lavoro di libraie!

pereparativi per la cena rossa...

i giardini di Lizzano con, in fondo in fondo, la 2a Little Free Library

la "casetta dei libri" vista da vicino

Luciana Biagiotti dirige la merenda rossa. Grazie sempre eroica Luciana!

le torte bambine del laboratorio di Anna Cavallini

Stefano del Ristorante TIBIDI, Mara Caselli e Tania Bacci al bar rosso

la cena rossa, in attesa dell'animazione a sorpresa...

ancora a cena, chi si aspettava oltre 100 persone?



la Bella addormentata nel bosco nella muta e splendida animazione dei genitori (risate a go go!)

Giulia Mirandola e il Catalogone, parole importanti su libri importanti (grazie ai Topipittori Editori!)

la "gettonatissima" Maria Giaramidaro, dell'associazione Oliver, ci racconta delle straordinarie attività che riesce a fare in Sicilia. Brava Maria (anche come appetito non se l'è cavata male!)

Maria sorride, ma non si azzarda nemmeno a guardare Ale (chissà perché?)

 la passeggiata "umidissima" verso il 2o laboratorio nel borgo del '400 chiamato Sasso

dopo la pioggia e il freddo, il laboratorio di Alicia si conclude all'interno della Locanda Pra'd'la Stella di Chiara Iacometti e Maurizio Abeti, che poi ci offrono una merenda da sogno. Grazie!          

bene, queste sono alcune immagini di un Rosso che ci ha meravigliato, commosso, rallegrato, stupito...

i bambini, poi! Nella lettera che abbiamo inviato a chi ha collaborato con noi, il cui testo è pubblicato subito sotto, l'omaggio ai nostri bambini è chiaro. Leggete, leggete...




ROSSO BELVEDERE 2013
ROSSO BELVEDERE BAMBINO

                                                                                                          Lizzano in Belvedere, giugno 2013

Carissima/Carissimo,

con questa lettera vorremmo ringraziarti per la partecipazione e l’aiuto che hai dato alla terza edizione di Rosso Belvedere-Rosso Belvedere Bambino. Questa edizione è stata davvero una sorpresa per tutti noi. Più di 700 persone sono passate nei tre giorni del Rosso e hanno potuto ammirare la mostra, partecipare agli incontri, ma soprattutto rivedere quello spazio bellissimo che è la ex-Colonia Ferrarese. Molti lizzanesi ci hanno descritto l’emozione di avere sentito quel luogo di nuovo ricco di voci bambine, dopo tanti anni. Alcune persone, poi, si sono ritrovate (una felice coincidenza) a visitare la Colonia dove avevano soggiornato e dove avevano frequentato la scuola da bambini. Ci hanno voluto scrivere, sul solito librone rosso (che poi è arancione, ma fa lo stesso!) semplici parole per esprimere la loro emozione. E’ stato bello incontrarle e sentire i loro ricordi di bambini.
Anche i nostri importanti ospiti hanno voluto testimoniare la loro gioia e la loro riconoscenza per essere stati con noi, per aver potuto lavorare con i nostri bambini e conoscere le nostre famiglie. Il nostro progetto, iniziato ormai tre anni fa, ha poi lasciato un altro segno concreto sul territorio, con le due “casette dei libri” che richiamano già bambini e scambi di libri, letture, parole. Speriamo diventino davvero patrimonio di tutti.
Un segno straordinario del successo di Rosso Belvedere Bambino è stata la grande consapevolezza mostrata dai nostri bambini, alcuni molto piccoli, che hanno compreso da subito che tutto quello che accadeva era stato costruito per loro, da noi, dalle loro maestre, dai loro genitori. E’ incredibile il rispetto che i bambini hanno mostrato per i numerosi e preziosi oggetti in mostra. Nulla è stato sciupato, come ci si potrebbe immaginare in occasioni come queste. I bambini si sono impadroniti dei loro spazi con una consapevolezza che ci ha reso felici e orgogliosi di avere potuto pensare e realizzare una cosa che si è rivelata bella, importante, una cosa che rimarrà nei loro ricordi. Abbiamo visto occhi stupiti, sorrisi sinceri, abbiamo ascoltato voci allegre, promesse di futuro.
Non vogliamo aggiungere altro, se non che crediamo di avere piantato un altro piccolo seme per fare di questa nostra terra una terra fertile, capace di accogliere tutti, capace di pensare al futuro. E tutto questo è stato possibile anche grazie al tuo aiuto.

il Comitato Genitori                                                il Gruppo Studi “Capotauro”
le maestre dell’Asilo “Martini” di Lizzano              le maestre della Scuola dell’Infanzia di Vidiciatico
Giuliana Ori                                                             Alessandro Riccioni
Insomma, tutto il Rosso Belvedere. 

e grazie a chi ha avuto la pazienza di leggere tutto questo lungo post, ale

5 commenti:

  1. E' proprio il caso di vantarsene un po'! E poi...i leggii,ii,ii,ii

    RispondiElimina
  2. Salve...

    davvero un evento alla grande, perfetto, il pessimismo iniziale è stato proprio smentito in pieno!
    Complimenti per il coraggio, la faticaccia che vi siete accollati, e congratulazioni alla competenza, fantasia, buona volontà di tutti voi che avete ideato e realizzato!


    nonna ivana

    RispondiElimina
  3. Ciao Ale!! Siamo al mare ma ci manca sempre la tua montagna. Per fortuna non ci sono foto in cui rappresento un nano di Biancaneve!
    Che serata!!! Grazie ancora per il tuo rosso.
    Baci anche dalla mangiacroste di pizza più veloce della Bassa.

    RispondiElimina
  4. Bellissima lettera! e viva ROSSO BELVEDERE!:)

    RispondiElimina