Si è verificato un errore nel gadget

mercoledì 18 settembre 2013

A Modena, a Modena!

sì, lo so, Firenze è lontana, avete mille impegni, la parola bicicletta vi fa sudare solo a sentirla... Allora andate a Modena e a Carpi il prossimo fine settimana. Cosa c'è? C'è che Milena e Sara, straordinarie libraie indipendenti de Il Castello di Carta di Vignola, hanno creato un Festival di Letteratura per Ragazzi che è giunto alla sua 3a edizione e che cresce di importanza ogni anno, che vede la partecipazione di autori importanti, che presenta mostre molto belle, che presenta le novità librarie, che fa venire voglia di stare con bambini e ragazzi, che fa venire voglia di leggere, di ascoltare, di aguzzare la vista per guardare immagini stupende, che fa venire voglia di muovere le mani e laboratoriare con allegria (lo so, il verbo laboratoriare non esiste, ma io lo uso!), che se ve lo perdete è proprio un peccato. Ecco la locandina...

FDL-manifesto-2-page-001
ed ecco il link con il programma in dettaglio

 http://www.passalaparola.it

Accorrete quindi, accorrete numerosi. Perché? Perché dovete farlo! Non mi credete? Ascoltate allora Milena e Sara:

Passa la Parola

NegrinPassa la parola compie 3 anni …
e pensiamo che sia necessario farlo crescere, soprattutto in questo particolare momento storico. Con incontri, letture, laboratori e mostre dove conoscere la letteratura per ragazzi dalla voce dei suoi protagonisti più importanti e dove scoprire l’immaginario su infanzia e adolescenza.
Passa la parola vuole far vivere le nostre città con dialoghi e scambi letterari, luoghi e spazi dove condividere “faccia a faccia” la gioia e il piacere della lettura: bambini, ragazzi e adulti insieme. La 3’ edizione offrirà un programma ricco di eventi diversi, di segnali da catturare e da salvare, di parole vere e sincere, intelligenti e leggere, parole per tutti: dalla poesia alla fiaba, dall’illustrazione all’arte, dal romanzo al racconto, dal disegno allo schizzo, dall’impegno al divertimento, dal sogno alla realtà. Continuiamo a fare Passa la parola per far conoscere il nostro lavoro di librai indipendenti per ragazzi, impegnati e appassionati nel promuovere il piacere della lettura. Gli autori e gli illustratori che ci raggiungono ogni anno condividono con noi questo difficile progetto culturale e per questo li promuoviamo e li ringraziamo. Un grazie anche a tutti voi, bambini, ragazzi, insegnanti, bibliotecari, genitori, appassionati lettori che avete seguito il festival fin dalla sua prima edizione, sostenendo il libro di qualità e permettendoci di andare avanti. Da ostinati lettori, ostinatamente crediamo nel potere dei libri e della lettura. Buon festival della lettura a tutti! Vi aspettiamo, passate parola…

Milena Minelli e Sara Tarabusi

Libreria per ragazzi
Castello di Carta

Tra gli invitati:
- l’artista romano Stefano Bessoni autore per Logos, di “Alice sotto terra”;
- Mathilde Bonetti l’autrice, traduttrice e giornalista freelance presenta “Stella Bianca”;
- Benedetta Bonfiglioli e il suo primo romanzo per ragazzi “Pink Lady” (San Paolo);
- il maestro romano Stefano Bordiglioni;
- Cristina Brambilla;
- Giuseppe Caliceti anche lui esordiente con “La maga dei semafori” di Rizzoli;
- Chiara Carminati poetessa, scrittrice e traduttrice di Udine;
- Pietro Formentini;
- Roberta Lipparini che presenta “C’è un posto accanto a me” (Mondadori);
- Maria Beatrice Masella;
- Beatrice Masini con il suo romanzo per adulti, “Tentativi di botanica degli affetti” (Bompiani);
- Roberto Piumini;
- Giusi Quarenghi;
- il torinese Guido Quarzo che presenta “La meravigliosa macchina di Pietro Corvo” (Salani);
- Alessandro Riccioni;
- l’illustratore Guido Scarabottolo;
- Giorgio Scaramuzzino con “Un asino a strisce”, (Salani);
- Gek Tessaro
- l’editor Panini Antonella Vincenzi
- Francesca Zoboli
- Giovanna Zoboli

Per le informazioni rivolgersi a:
Castello di Carta, libreria per ragazzi
tel. 059 769731
http://www.castellodicarta.it
info@castellodicarta.it
Scarica qui il programma.

beh, io ve l'ho detto. Ci vediamo a Firenze, allora, o a Modena perché, sì, sono a far danni anche a Modena.

Nessun commento:

Posta un commento